Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Mostre » Scheda News

ELISA CAMPAGNARO "TREDICI"
Autore: tomaso mario bolis - Pubblicato il 19/10/14 - Categoria Mostre
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 3242 volte

Share |

Osservando l’Arcano XIII dei Tarocchi, lo scheletro che miete il tempo della vita, ci si accorge che il soggetto, con la tecnica chirurgica della falce, si spoglia, non è più persona, maschera dei piccoli oggetti a cui è legato, ma finalmente corpo nudo.

 

Venerdì 24 Ottobre, alle 18.30, al Cafè de la Paix di Bologna (via Collegio di Spagna 5/b) Elisa Campagnaro inaugura “Tredici”, rappresentazione di un dialogo visivo costruito attraverso l'autoritratto, fotografico e filmato.

La mostra, curata da Tomaso Mario Bolis e Sandro Malossini per l’associazione culturale Felsina Factory, è una rigorosa indagine condotta su alcuni aspetti fondamentali del processo interiore che, coinvolgendo corpo e psiche, parla di conflitto emotivo, di malattia, di accettazione, di consapevolezza.
Elisa Campagnaro ha costruito questo progetto partendo dal metodo inventato dall’artista Cristina Nuñez (The self portrait Experience®;
http://cristinanunez.com/; http://selfportrait-experience.com/). Con questo metodo l’autoritrattista entra a contatto con la propria interiorità nel momento dello scatto e scatena il processo creativo che sta nel cuore di ognuno di noi e da cui attingiamo in modo più o meno consapevole per ogni forma di espressività. Il rapporto con il mondo è collegato naturalmente con il modo di rappresentarlo e di rappresentare noi stessi in relazione ad esso.
La vita inconscia non deve essere qualcosa da cui sfuggire, o da controllare, o da eliminare, al contrario può essere esplorata e conosciuta.

L’autoritratto è così uno strumento potente e terapeutico: il dialogo con il proprio io e con il mondo prende forma nell'espressione di un volto e di un corpo. E’ un approccio radicale che prende le distanze dall’attuale e diffusa tendenza della maggioranza delle persone a costruire una propria immagine omologata, riconosciuta e accettata dall'esterno, secondo modelli mediatici e pubblicitari.

Autoritrarsi è anche un modo per fare esperienza del mito originale di Narciso e quindi dell'impossibilità di afferrare il proprio volto e il proprio io se non come momento effimero di un processo, che è quello della vita, in continuo divenire.

Stampe fotografiche di Fina Estampa -
www.finaestampa.it

Soundesign per il video “Tredici” Mauro Martinuz - http://mauromartinuz.com/

Con la partecipazione di Albina Cerchiaro e Francesco Campagnaro.

 

La mostra rimarrà aperta fino al 15 novembre.



Share |
CITIES STORY
“Fotografare è una maniera di vivere. Ma importante è la vita, non la fotografia...
Iscrizioni aperte a URBAN Photo Awards 2021!
Bruce Gilden presidente della giuria In palio un montepremi del valore di 23.000 € e mostre al...
TRAVEL TALES AWARD
In un momento storico in cui  i Fotografi hanno dovuto forzatamente chiudere le valigie in cant...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
fotografica foto matera maggio corso colore fotografa fiaf Instagram fine art urban Laboratorio illuminazione fotografica shooting Capture One 6.2 evento
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13930 Utenti Registrati + 29863 Iscritti alla Newsletter
6882 News Inserite - 1849 Articoli Inseriti
2814 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate